come pulire un top in marmo

marmo carrara 

Marmo: un materiale naturale e molto bello, impiegato fin dall’antichità, che impreziosisce pavimenti o ripiani, soprattutto in bagno e in cucina. Ma come pulire il marmo?  Spesso pensiamo sia necessario utilizzare tanti prodotti diversi e detersivi specifici, ma è possibile risparmiare tempo e denaro con alcuni trucchi e con i consigli giusti.

 

Per pulire il marmo macchiato, sporco o ingiallito possiamo ricorrere a semplici procedimenti che lo riporteranno al suo stato ottimale. Prima, però, ecco un paio di avvertenze: con il marmo, mai usare detersivi o prodotti abrasivi, da evitare la candeggina, ed asciugare sempre, a fine trattamento – ottimo, per esempio, un panno in camoscio.

Come pulire il marmo: la pulizia periodica

Per garantire al marmo le migliori condizioni è buona norma optare per una pulizia periodica, piuttosto semplice e dagli effetti garantiti. Basta pulire il marmo con acqua calda e sapone neutro, oppure ammoniaca, con un panno morbido e sciacquare bene. E non dimenticarsi mai di asciugarlo, per esempio con un panno in camoscio.

Come pulire il marmo: il detersivo fai da te

Sapevate che esiste un metodo facilissimo e fai da te per tenere in salute il nostro marmo? Basta usare una spugna imbevuta di sapone di Marsiglia: strofiniamo e risciacquiamo bene. Ma possiamo anche ricorrere a un detersivo fai da te di semplicissima realizzazione: 3 cucchiai di bicarbonato di sodio, 10 di alcool e un pezzetto di sapone di Marsiglia. Il bicarbonato è molto efficace sulle macchie di calcare.

Come pulire il marmo macchiato

Contro le macchie del marmo, ecco un procedimento ad hoc. Prendiamo del gesso generico e bagniamolo con acqua: dobbiamo ottenere una crema piuttosto liquida, che andremo a stendere sulla superficie del marmo che dobbiamo trattare. Mezz’oretta di posa, una bella spolverata per togliere il gesso, un lavaggio con sapone di Marsiglia, un bel risciacquo e un’asciugatura finale, e il nostro marmo splenderà.

Macchie persistenti sul marmo: ecco come pulirle

Che sia bianco o nero, usato negli interni – pavimenti, bagni, cucine – o per davanzali ed esterni, il nostro marmo può, con il tempo, andare incontro a macchie più resistenti. Che possiamo pulire con la pietra pomice o la fecola di patate. Ottima contro l’unto e per riportare la massima lucidità di un marmo nero, perché assorbe le macchie. Versiamola sul punto da trattare, lasciamo agire qualche ora e, come al solito, risciacquiamo e asciughiamo. Eventualmente possiamo ripetere l’operazione.

2 commenti

  1. Pingback:Quale piano di lavoro in cucina? Top in marmo o granito | LINEATRE ARREDAMENTI

  2. Pingback:Il lavello in cucina – LINEATRE ARREDAMENTI

Commenta utilizzando il social che preferisci